Alle origini del commercio elettronico

The Evolution of Ecommerce [Infographic] (godatafeed.com)

Se vogliamo trovare una data di inizio dell’e commerce, dobbiamo andare indietro nel tempo almeno di 40 anni. Ovviamente le nuove tecnologie e lo sviluppo tecnologico hanno modificato radicalmente questo concetto che, però, inizia quando ancora Internet non c’era o almeno non era ancora così diffuso.

Lo scambio elettronico di dati e le televendite negli anni ’70 hanno aperto la strada al moderno negozio di e-commerce. La storia dell’e-commerce è strettamente collegata alla storia di internet, come era facile da immaginare. Lo shopping online attraverso piattaforme dedicate è diventato possibile solo con l’apertura al pubblico di internet nel 1991. Ma ancora possiamo dire che in quegli anni forse era più importante farsi conoscere attraverso un biglietto da visita. A tal proposito, però, bisogna dire che lo strumento del biglietto da visita come primo approccio rimane ancora molto valido dal punto di vista commerciale e valorizza gli incontri in presenza attraverso l’immediato e semplice scambio di informazioni primarie. In tal senso anche la stampa dei biglietti da visita, che rimangono attuali e utilizzati anche oggi, ha beneficiato delle nuove tecnologie: oggi stampare biglietti da visita online è davvero semplice ed economico.

C’è da dire però che prima di quell’anno ci furono degli esperimenti. Infatti, lo shopping online è stato sperimentato nel 1979 da Michael Aldrich nel Regno Unito. Egli collegò un televisore domestico modificato tramite una linea telefonica ad un computer per realizzare l’elaborazione di transazioni multiutente in tempo reale. Una cosa davvero impensabile per il periodo, rivoluzionaria per certi aspetti. Il sistema, però, funzionò, tanto che fu commercializzato a partire dal 1980. All’inizio la sua offerta era, essenzialmente, di sistemi B2B che venivano venduti nel Regno Unito, in Irlanda ed in Spagna. Una delle prime esperienze di acquisto dei consumatori, sulla falasariga di quelli che poi saranno i grandi network di vendite onlne, è stata Book Stacks Unlimited, una libreria online creata da Charles M. Stack nel 1992.

Consultando altre fonti emerge che un’ipotesi sulla prima transazione online è fatta risalire all’acquisto di un cd: Dan Kohn, imprenditore statunitense di 21 anni, aveva un sito chiamato NetMarket, e l’11 agosto 1994 vendette l’album di Sting ad un amico. Quest’ultimo perfezionò l’acquisto utilizzando una carta di credito dalla città americana di Philadelphia. Il prezzo dell’acquisto fu di 12,48 dollari più spese di spedizione.

Ma ci si domanda anche se possa essere considerato il 1984 l’anno della prima compravendita on line. In quell’anno, in Inghilterra, c’era qualcuno che utilizzava ‘Videotex’ sulla propria televisione, ossia una sorta di sistema per acquistare prodotti di drogheria dal negozio Tesco locale. Che possa essere considerata questa la prima compravendita online?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.